lunedì 17 marzo 2008

DIFESA A TRE OK

Oltre per il gol di Iaquinta e l’importanza della vittoria in chiave Champions League, la gara con il Napoli verrà ricordata soprattutto per l’esperimento della difesa a tre. Una Juventus in campo dall’inizio con il trio formato da Grygera, Stendardo e Chiellini, ottimo nel chiudere le sporadiche azioni ospiti e nel riproporsi in zona d’attacco.
Chiellini: «E’ stata una partita difficile perché loro si coprivano bene e non era facile trovare spazi. Fortunatamente è arrivato il gol di Vincenzo, davvero importante. Dietro ce la siamo cavata bene, l’unico errore l’ho commesso io nel primo tempo. Era una novità, ma l’abbiamo preparata bene. Facciamo tutto con criterio, non improvvisiamo nulla».
Stendardo: «La squadra era ben messa in campo e alla lunga è riuscita ad avere la meglio con caparbietà, oggi era troppo importante riuscire a vincere. Ci ho provato anch’io sulle palle inattive, mi è andata male per poco. La difesa a tre? Possono cambiare gli automatismi, ma non la voglia di vincere».

1 commento:

Montecristo ha detto...

Stendardo sarebbe un elemento utilissimo da conservare, purtroppo pare che il cartellino sia ancora troppo caro ma se ci fossero spiragli, lo terrei senza alcun dubbio.